Casoria. A poche ore dell’apertura dei seggi: sembra scontata la rielezione del sindaco Raffaele Bene. I sondaggi gli danno l’80% dei consensi. Ma ci saranno delle novità……

0
3

 

A Casoria si vota per eleggere il nuovo sindaco. Si vota negli stessi giorni in cui nel resto d’Europa ci sono le elezioni per il parlamento europeo.

A Casoria a dire il vero ci sono pochi dubbi su chi sarà il vincitore.   Dopo 5 anni di governo è stato ricandidato il sindaco uscente Raffaele Bene. Bene, bravo, bis? Parrebbe proprio di sì. Bene è il cognome del Sindaco uscente, bravo lo è stato, tutto sommato nei 5 anni di gestione del comune. Il bis a questo punto sembra automatico. Sulla carta non dovrebbe avere problemi almeno sulla carta perché il centro sinistra è unito con ben 4 liste, Italia Viva, M5S e il PD.

Insomma parrebbe non avere scampo il centrodestra che si presenta solo con la lista dei Fratelli D’Italia con il candidato sindaco Nicola Mangani. Poi due liste  una  di destra capeggiata Ernesto Valiante e quella di sinistra  si tratta di  Azione con Calenda  capeggiata da Fabio Cristarelli.

Uno dirà: tutto normale. C’è un sindaco che ha lavorato bene, e viene rieletto. Ma… Quando c’è di pezzo la politica le cose non sono mai così lineari. Bene in effetti è stato imposto da un accordo politico firmato a Napoli. Il centro sinistra sulla carta si presenta unito, ma non possiamo dimenticare che nella passa amministrazione il PD uscì fuori dalla maggioranza per alcune, diciamo tante, controversie col sindaco. Atteso che poi la gente in cabina è giustamente libera di votare chi meglio crede, che senso ha questa unità di facciata dello schieramento che va da Italia Viva di Renzi, ai 5Stelle di Conte passando per il PD, dopo che a livello nazionale, al di là di accordi elettorali se ne dicono di tutti i colori. Uno dirà: ma sono elezioni locali! Vero, ma a livello l’accordo sul sindaco uscente è arrivato da Napoli. A Casoria non è che andassero molto d’accordo.

Accordo blindato, ri-elezione quasi scontata. L’unico problema è che non si ha uno straccio di programma, quanto meno non si sa cosa farà il sindaco dopo la sua rielezione. Poi c’ da chiedersi quanto influirà sul voto la competizione europea. In lizza c’è Angela Russo casoriana doc, mentre il PD presenta Lello Topo ex sindaco di Villaricca ex deputato. Probabilmente non molto, atteso che il Parlamento europeo intriga poco gli elettori. Resta però un dubbio: cosa ne sarà di Bene dopo la sua rielezione?